La riduzione dei costi: scelta strategica o opportunistica?

Nei post precedenti abbiamo visto:

Oggi vediamo come ridurre i costi delle attività della catena del valore. Innanzitutto vanno stabiliti gli obiettivi di tale strategia:

  • Profitti?
  • Volumi?

Se miriamo a maggiori profitti, non interverremo sui prezzi accontentandoci di volumi stabili; se invece vogliamo espandere i volumi agiremo sui prezzi offerti ai pazienti privati.

In entrambi i casi si deve affiancare l’attività sui costi a piani operativi congruenti con l’obiettivo.

Attenzione poi a non confondere la riduzione dei prezzi di acquisto con la riduzione dei costi: i primi costituiscono solo una parte delle attività, forse la più semplice, immediata, ma non l’unica; infatti parliamo della riduzione dei costi delle attività della catena del valore!

Come?

  1. Innovazione del processo produttivo che porti a:
    a. minor utilizzo di materie prime e manodopera;
    b. meno scorte;
    c. ottimizzazione degli asset.
  2. Eiminazione dei costi inutili, apparenti o nascosti lungo tutta la catena del valore.
  3. Esternalizzazione di attività estranee al core business della struttura sanitaria.

Si tratta di eliminare le attività/prestazioni che generano costi e non valore (qui ogni struttura farà la sua analisi) e aumentare l’efficienza in produzione.

Su quali attività concentrarsi? Ecco alcuni esempi:

  • aumentare l’efficienza del processo produttivo di ogni tipologia di prestazione;
  • automatizzare i processi produttivi;
  • ridurre i costi fissi o diluirli aumentando i volumi;
  • adottare sistemi online e software per aumentare l’efficienza;
  • sfruttare e/o creare economie di scala;
  • centralizzare gli acquisti e accorciare la supply chain.

Nell' articolo di settimana prossima faremo focus sugli acquisti, sul processo di approvvigionamento e su alcune possibili soluzioni quali, ad esempio, i GdA (Gruppi di Acquisto)

seguici su Linkedin  Segui GtGprivatecare.it su Linkedin.
  Rimani aggiornato sulle news del mondo medicale e sulle nostre attività

Gruppo strutture sanitarie privateEntra a far parte del gruppo di discussione su Linkedin "Strutture sanitarie private".
Segui, condividi e commenta le riflessioni del gruppo sulla situazione delle strutture sanitarie private italiane oggi e sulle possibili strategie da adottare per continuare a competere in questo scenario.