L’AIOP compie 50 anni. Presentata all’assemblea una nuova ricerca di confronto dei sistemi sanitari

 

Ha compiuto 50 anni l’AIOP (Associazione Italiana Ospedalità Privata) e durante l’appuntamento assembleare di Praga la sezione AIOP Giovani ha presentato la ricerca condotta con la LUISS Business School incentrata sul confronto dei sistemi nazionali di sette paesi.

Misurare la qualità dei sistemi sanitari nazionali è sempre un’ardua impresa. Molti di voi ricorderanno il World Health Report del 2000 dell’Oms, statistica molto criticata, che collocava a livello mondiale l’Italia sul secondo gradino del podio.

Nei 16 anni successivi il nostro paese non si è mai più avvicinato alle prime posizioni fino a crollare nel 2015 al 22° posto nella classifica stilata dall'Euro Health Consumer Index (EHCI).

Dall’ultima ricerca AIOP-LUISS è emersa la predominanza italiana a livello internazionale se ci si riferisce agli indicatori demografici ma una netta carenza quando si esamina la spesa per la salute.

Alcuni dati ci indicano che il nostro paese si trovi all’ultimo posto per impegno nella spesa sanitaria totale con solo un 9,1% del PIL.

Ai minimi anche se si esamina la percentuale di spesa pubblica per la salute (14% a fronte del 20,7% degli USA) sulla spesa pubblica totale.

L’obiettivo primario della ricerca è stata però la comparazione di sette sistemi nazionali (Canada, Francia, Germania, Regno Unito, USA, Svezia e Italia) identificati “ad alto reddito” che beneficiano di un sistema sanitario ed economico saldo per identificare quale sia il fil rouge per un’evoluzione strategica per costruire i futuri sistemi sanitari.

  • un aumento della competizione e diversificazione dell’offerta dei servizi con una presenza sempre maggiore di player privati;
  • una propensione alla copertura universale delle cure e dell’assistenza sanitaria;
  • un continuo rafforzamento delle cure primarie e del ruolo dei Medici di Medicina Generale che fungono altresì da committenti nei confronti degli ospedali;
  • un rafforzamento del legame ospedale-territorio, della trasparenza e della disponibilità di dati sanitari;
  • un maggiore impegno nella prevenzione delle malattie;
  • un utilizzo crescente delle tecnologie innovative (teleassistenza e telemedicina sono ora i trend in sviluppo) per spostare le cure e l’assistenza anche al di fuori degli ospedali;
  • in Italia inoltre vi è un focus particolare sul miglioramento della trasparenza e dell’efficienza del sistema con l’eliminazione della corruzione e degli sprechi, definendo un chiaro sistema di valutazione delle reali performance.

Come ha dichiarato Lorenzo Miraglia – Presidente Nazionale AIOP Giovani – questo progetto è inserito in uno studio più ampio di approfondimento dei temi internazionali che vedrà nei prossimi anni ulteriori sviluppi.

Fonte: Sole 24 Ore

 


Vedi anche:

Resta aggiornato
sulle novità di GtGprivatecare

Telemedicina

Telemedicina e cartelle cliniche: la medicina informatizzata

 Follow us on Google+Follow us on LinkedinFollow us on twitterFollow us on facebook

Gestione Efficiente strutture sanitarie

Efficacia ed efficienza nel sistema di gestione delle organizzazioni sanitarie: il caso dell'Ospedale delle Apuane