Formazione a distanza (FaD) in sanità. Evoluzione e vantaggi dell’e-learning

 

In questo ultimo periodo si è sentito parlare sempre più di Formazione a Distanza (FaD) dopo che per diverso tempo è stata considerata come “il brutto anatroccolo” dei metodi formativi.

Fino a qualche tempo fa era bistrattata a causa di false convinzioni che vedevano ridotto il ruolo del docente, il coinvolgimento del discente e immaginavano l’aspetto tecnologico una barriera insuperabile. Nonostante queste critiche, la forza della formazione a distanza è stata dirompente tanto da superare ogni negatività e rafforzare il suo ruolo.

L’evoluzione tecnologica vissuta dalle reti telematiche ha permesso che fossero impiegate sia come semplici strumenti per accedere ai contenuti didattici che come luoghi virtuali dove creare comunità di apprendimento tra docenti e discenti.

Potremmo affermare che da sempre gli operatori sanitari si siano formati a distanza per esempio leggendo riviste, libri e documenti riguardanti le tematiche di proprio interesse integrandole poi con la formazione in presenza (ad esempio partecipando a eventi e convegni).

Con l’e-learning e la formazione a distanza oggi è ancora più semplice. Molte persone si lasciano intimorire dall’anima tecnologica della FaD ma è importante sottolineare che la tecnologia è solo il mezzo con cui si può usufruire degli insegnamenti e non il fine.

Dopo un periodo di sperimentazione, con l’entrata in vigore della normativa Ecm nel gennaio 2010, l’e-learning ha assunto a pieno titolo il suo ruolo nell'ambito della formazione sanitaria italiana.

Basti pensare che i 50 crediti che un professionista sanitario deve ottenere per la propria formazione continua possono essere guadagnati interamente via FaD. La categoria che fino ad ora ha più approfittato della didattica a distanza è la categoria degli infermieri nonostante possano ottenere per via telematica solo il 60 % dei crediti.

Quali sono quindi i vantaggi della formazione a distanza nel settore sanitario?

  • ottimizzazione del tempo poiché le lezioni possono essere seguite in qualsiasi momento per un numero illimitato di volte permettendo quindi al dipendente di essere maggiormente presente in azienda;
  • facilità di gestione che permette all’utente di connettersi da qualunque luogo egli si trovi;
  • maggiore efficacia dell’apprendimento grazie all’interattività che il canale digitale permette;
  • facilità di aggiornamento dei contenuti e dei materiali, personalizzabili in base alle esigenze;
  • monitoraggio dell’avanzamento del processo di apprendimento;
  • riduzione dei costi poiché non solo si evitano le spese della trasferta ma si ha anche la possibilità di provvedere al proprio aggiornamento continuo grazie ai costi minori rispetto alla formazione residenziale.

 


Vedi anche:

Resta aggiornato
sulle novità di GtGprivatecare

Formazione a distanza

Formazione a distanza (FaD) in sanità. Evoluzione e vantaggi dell’e-learning

 Follow us on Google+Follow us on LinkedinFollow us on twitterFollow us on facebook

Telemedicina

Telemedicina e cartelle cliniche: la medicina informatizzata