Creare valore nelle strutture sanitarie private

Negli articoli delle settimane scorse:

  1. acquisizione/cessione;
  2. la ricerca di nuovi clienti;
  3. l'efficienza nella linea di produzione;

Può rivedere i due articoli anche iscrivendosi al gruppo di discussione su Linkedin "STRUTTURE SANITARIE PRIVATE".

Oggi vediamo come aumentare l'efficienza della catena del valore

Per i non esperti, la catena del valore di M. Porter è un modello che descrive le attività che aggiungono valore collegando il lato della fornitura con quello della domanda; analizzandone le componenti si possono ridisegnare i processi interni ed esterni per migliorarne efficienza ed efficacia.

Mi chiedo: questa analisi viene regolarmente fatta nelle strutture sanitarie private?

Dall'analisi non sarà difficile trovare attività che producono costi senza generare ricavi sufficienti; ad esempio un piccolo laboratorio che volesse fare tutti gli esami internamente non creerebbe valore e difatti ricorrerà al "service".

Lo stesso vale per le prestazioni su cui investire: bisogna fare scelte strategiche.

Altro esempio è la gestione degli acquisti dove ogni struttura tratta con più fornitori per l'acquisto di poche siringhe!!! Su questo il SSN ha anticipato il privato, anche se con sistemi e logiche non sempre ottimali.

In altri settori ci si "aggrega" per fare meglio.
Come? Quali sono le forme di aggregazione?

  • Rete
  • Consorzio
  • A.T.I.
  • GEIE
  • Joint Venture
  • Gruppo di Acquisto (GdA)

Dei Gruppi di Acquisto parlerò in particolare nel post di settimana prossima; se non lo vuole perdere può iscriversi al gruppo STRUTTURE SANITARIE PRIVATE.

Nella tabella seguente trova una sintesi delle principali differenze.

Differenti tipologie di aggregazione

Ogni aggregazione assieme ai benefici comporta restrizioni più o meno spinte alla libertà di impresa e spesso produce risultati importanti solo nel lungo periodo.

Vale comunque la pena riflettere su queste forme per evitare di farsi trovare impreparati qualora, come in alcune Regioni, le convenzioni con il SSN vengano condizionate a volumi minimi di prestazioni (es: laboratori analisi) o a dimensioni d’impresa (es: i famosi 80 posti letto).

Fanno eccezione i Gruppi di Acquisto che, per la loro natura, lasciano completamente autonoma la struttura sanitaria e possono produrre effetti significativi sul breve termine; è necessario però che siano organizzati da una terza parte, che non abbia interessi diretti verso i fornitori né che tragga maggiori benefici rispetto agli altri partecipanti.

Nel prossimo post approfondirò la tematica della riduzione dei costi e dei GdA (Gruppi di Acquisto)..

seguici su Linkedin  Segui GtGprivatecare.it su Linkedin.
  Rimani aggiornato sulle news del mondo medicale e sulle nostre attività

Gruppo strutture sanitarie privateEntra a far parte del gruppo di discussione su Linkedin "Strutture sanitarie private".
Segui, condividi e commenta le riflessioni del gruppo sulla situazione delle strutture sanitarie private italiane oggi e sulle possibili strategie da adottare per continuare a competere in questo scenario.